Eolico

  • L'impatto dell'eolico sulle economie locali, una mappa di WindEurope
    L'associazione WindEurope ha realizzato una mappa digitale interattiva chiamata "Local Impact, Global Leadership", per illustrare i benefici economici a livello locale della filiera dell'eolico. Sette gli Stati censiti fino ad ora.

    L'associazione WindEurope ha realizzato una mappa digitale e interattiva chiamata "Local Impact, Global Leadership", per illustrare i benefici economici a livello locale dell'energia eolica.

    A livello macro-economico - spiega una nota introduttiva - i risultati del settore sono noti e la stessa WindEurope gli ha dedicato un rapporto pubblicato a novembre 2017 (allegato in basso), che porta lo stesso nome dell'applicazione.

    Contenuto Riservato

    Riservato: 
    OFF

    Contenuto a Pagamento

    A Pagamento: 
    OFF

    leggi tutto

  • Revamping e repowering, per eolico e fotovoltaico un potenziale ancora da cogliere
    Redazione QualEnergia.it
    Buone prospettive anche per le biomasse grazie all'”effetto biometano”. I risultati di un'indagine per individuare la propensione ad ammodernare gli impianti condotta dall'Energy & Strategy Group tra gli operatori italiani di FV, eolico, idroelettrico, geotermico e biomasse.
    Immagine Banner: 

    Più della metà del parco rinnovabile italiano per potenza installata è stato o sarà soggetto ad interventi di revamping/repowering, anche se il dato è viziato dal vecchio idroelettrico ammodernato durante l’era dei certificati verdi.

    Nel fotovoltaico e nell’eolico, dove l’evoluzione tecnologica è stata più marcata ed ha portato in dote un notevole incremento dell’efficienza di produzione, c’è ancora tanto da fare, un ampio potenziale di guadagni sia in termini economici che di produzione.

    Contenuto Riservato

    Riservato: 
    OFF

    Contenuto a Pagamento

    A Pagamento: 
    Contenuto a Pagamento
    Collegamento: 
    http://qualenergia.it/pro/articoli/revamping-e-repowering-per-eolico-e-fotovoltaico-un-potenziale-ancora-da-cogliere/

    leggi tutto

  • Usa, gli occupati nel solare superano quelli di carbone, nucleare ed eolico messi insieme
    Con 350mila occupati, i posti di lavoro nel solare statunitense, nonostante un calo rispetto al 2016, superano quelli dei comparti di carbone, nucleare ed eolico, messi insieme. Il gas naturale impiega 380mila lavoratori, ma solo una piccola è coinvolta nella generazione elettrica. I dati dell'occupazione energetica Usa.
    Immagine Banner: 

    Nonostante l’obiettivo di riportare in auge l’industria Usa del carbone da parte dell’amministrazione Trump, un dato ci dice che le cose, almeno lato occupazione, non sono poi così positive.

    Solo per fare un esempio, il settore del solare ha contribuito lo scorso anno a dare più del doppio dei posti di lavoro rispetto a quello del carbone.

    Contenuto Riservato

    Riservato: 
    OFF

    Contenuto a Pagamento

    A Pagamento: 
    OFF

    leggi tutto

  • Altra asta in Tunisia: 500 MW di nuovo eolico
    Redazione QualEnergia.it
    Aperte le domande di prequalifica per partecipare alla prossima “asta del vento” nel paese africano, che fa coppia con la gara da 500 MW di fotovoltaico indetta in questi giorni.

    Gli investitori che puntano alle fonti rinnovabili nei mercati emergenti africani, possono partecipare alla prossima asta eolica da 500 MW appena indetta dalla Tunisia.

    Come chiarisce una nota pubblicata sul sito del ministero dell’energia tunisino (link in basso), gli operatori interessati sono invitati a presentare le ...

    Contenuto Riservato

    Riservato: 
    OFF

    Contenuto a Pagamento

    A Pagamento: 
    Contenuto a Pagamento
    Collegamento: 
    http://qualenergia.it/pro/articoli/in-tunisia-si-faranno-anche-500-mw-di-nuovo-eolico/
  • E se la transizione energetica fosse più dura di quanto immaginavamo?
    Alessandro Codegoni
    Due economisti dell’energia all’Università di Barcellona avvertono che nelle stime su quante rinnovabili servano per evitare il disastro climatico, ci siamo dimenticati di calcolare il calo dell’EROEI tipico di queste fonti. Quindi, o ne installiamo molte di più o abituiamoci a consumare meno energia.
    Immagine Banner: 

    Pochi giorni fa QualEnergia.it ha ricordato che per raggiungere gli obbiettivi europei di riduzione delle emissioni di CO2 al 2030, l’Italia dovrà triplicare il tasso attuale di installazione annua di rinnovabili.

    Contenuto Riservato

    Riservato: 
    OFF

    Contenuto a Pagamento

    A Pagamento: 
    OFF

    leggi tutto

Aton Energia Pulita di Lorenzo Cossu - Sede in via S.Satta 2 - 09010 Decimoputzu (CA) - Italy
P.Iva 06238910969 - Reg. Imprese di Cagliari 256648 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.